Giovedì 16 novembre 2017, ore 18:30

presso

BICENTER Executive (8^ piano), Via Nona Strada 23, 35129 Padova

 

Grazie per le domande inviate in merito all’evento della prossima settimana. Le abbiamo girate al nostro secondo relatore, il prof. Marco Fasan, per sondare le motivazioni che dovrebbero spingerci a capirne di più in tema di bilanci.

 

1) Quanto sono utili i bilanci?

Lo scopo principale del bilancio è fornire ai lettori informazioni utili nel loro processo di decisione economica. Attraverso i dati su fatturato, utile, risultato operativo etc. gli investitori potranno decidere se investire o meno in una determinata azienda. Nelle aziende di maggiore dimensione gli azionisti valuteranno, attraverso gli stessi dati, i manager dell’azienda (questo fa talvolta sorgere il problema delle “politiche di bilancio”). In poche parole: il bilancio serve al sistema economico per allocare le risorse in maniera efficiente.

 

2) Gli investitori usano veramente i dati di bilancio a questo scopo?

La risposta è affermativa. Nelle aziende quotate, si osserva una correlazione significativa fra numeri di bilancio e valore delle azioni. Nelle aziende non quotate di medie dimensioni, le banche utilizzano (anche) i bilanci per la valutazione del merito creditizio. Nelle aziende piccole, la questione è più controversa e il bilancio è utilizzato soprattutto a fini fiscali… 

 

3) Attenzione però…

Un recente filone di studi sostiene che il bilancio “tradizionale” debba essere integrato da altre informazioni.

Gli investitori, per prendere decisioni, vorranno avere soprattutto dati prospettici, mentre il bilancio offre dati storici. Investireste in un’azienda che lavora con la pubblica amministrazione che ha riportato nell’ultimo esercizio un grosso utile ma che è stata al centro di un grosso scandalo di corruzione? Probabilmente no. La soluzione è accompagnare le informazioni economico-finanziarie (fatturato, utile etc..) a informazioni non economico-finanziarie, da alcuni significativamente definite “pre-financial” (reputazione, qualità dei prodotti, capacità di innovare…).

 

4) Leggendo ‘tra le righe’ di un bilancio posso evitare il rischio di incorrere in un investimento sbagliato?

I livelli di analisi sono due.

In primo luogo, bisogna capire se il bilancio è attendibile. Nonostante i controlli, vi sono molti bilanci “non attendibili” in giro. Ci sono però delle “red flags” che possono essere utili a smascherarli. Ad esempio, se notiamo che un’azienda è molto indebitata con le banche ma allo stesso tempo mantiene molta liquidità, dovremmo interrogarci sul fatto che quelle disponibilità liquide siano reali (vedi il caso Parmalat). Oppure, se vediamo una crescita sproporzionata del magazzino rispetto al fatturato, dovremmo interrogarci sull’effettiva esistenza di quel magazzino. Altre tipiche voci a rischio sono: i crediti verso clienti (sono davvero tutti esigibili?), il valore delle partecipazioni (sono iscritte al valore corretto o dovrebbero essere svalutate?) e i fondi rischi (riflettono fedelmente i rischi futuri, per esempio per un’importante causa in corso?).

In secondo luogo, assumendo che il bilancio sia attendibile, posso utilizzarlo per identificare dei segnali di crisi dell’azienda. È in questo senso utile tenere sotto controllo (fra gli altri): l’andamento del fatturato, il rapporto fra circolante e fatturato, il “peso” degli oneri finanziari, il cash flow. Avremo modo di discutere di questi aspetti il 16 novembre.

 

E ora… è il tuo turno di chiedere all’esperto!

L’incontro di giovedì 16 novembre non sarà la classica conferenza frontale, ma un’occasione per confrontarsi e dialogare direttamente con un esperto del settore, senza fronzoli e formalità.

Profilo del Relatore

Marco Fasan è docente e ricercatore presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, dipartimento di Management. Autore di numerose pubblicazioni in tema di analisi di bilancio e principi contabili, ha partecipato a progetti di consulenza aziendale e programmi di ricerca internazionali in America (Harvard University, University of Miami e University of Texas) e in Brazile (Universidade de Sao Paulo).

BICENTER (8° piano)

Via Nona Strada 23

35129 Padova

Mappa

Per ragioni organizzative, i posti sono limitati e l’incontro è a registrazione obbligatoria.

Iscriviti all’evento per imparare a leggere un bilancio correttamente